Coniugando il meglio di entrambi i mondi

In principio, costruire il ponte del Kienlesberg sembrava una missione impossibile. Dopotutto, come si possono riunire con successo due concetti completamente opposti?

Situato a Ulm, tra le città tedesche meridionali di Stoccarda e Monaco di Baviera, il ponte Kienlesberg doveva diventare un bellissimo esempio di architettura in filigrana.

Un'opera d'arte che si estende per 270 metri in una curva uniforme, con punti panoramici appositamente allestiti. Qui i pedoni e i ciclisti possono fermarsi a contemplare la città storica sottostante e soprattutto la gloriosa cattedrale in stile gotico, che vanta il campanile più alto al mondo.

Allo stesso tempo, però, tutto doveva svolgersi rispettando le regole e tenendo conto delle esigenze di affidabilità, sicurezza e robustezza. Con oltre 2.500 tonnellate di acciaio, questa struttura doveva essere sufficientemente robusta per sostenere due binari ferroviari.

Inoltre, con l'animato incrocio di Deutsche Bahn che si snoda proprio lì sotto, realizzare il ponte significava rispettare norme di sicurezza severe e senza compromessi. Tutto era sottoposto ad infinite regole, dai cavi elettrici ai binari dei treni. Nonostante la natura apparentemente impossibile della sfida, la soluzione è stato un dream-team costituito da due prodotti. Traquesti, le plastiche rinforzate con fibre di vetro (GRP) della CTS (Composite Technologie Systeme GmbH) e le speciali rondelle del sistema di fissaggio dei bulloni della serie X Nord-Lock.

Vi sono due ragioni principali per cui i prodotti Nord-Lock si sono rivelati perfetti per questo progetto.; le forti vibrazioni prodotte dal passaggio delle carrozze di un treno ad alta velocità possono provocare l'allentamento dei bulloni, ma, se si utilizzano le rondelle ella serie X Nord-Lock, l'effetto dei cunei sotto la testa e il dado del bullone impedisce l'allentamento accidentale.

CTS ha scoperto che le rondelle Nord-Lock sono altamente affidabili, avendo superato anche i severi test di sicurezza della Deutsche Bahn. CTS potrebbe ora garantire che il suo prodotto, montato con rondelle Nord-Lock, sia in grado di resistere alle vibrazioni.

CLIENTE: CTS COMPOSITE TECHNOLOGIE SYSTEME GMBH

PROGETTO: PONTE KIENLESBERG, ULM, GERMANIA MERIDIONALE

SFIDA: ALLENTAMENTO DEI BULLONI A SEGUITO DELLE VIBRAZIONI

SOLUZIONE: RONDELLE X-SERIES NORD-LOCK

ACCIAIO UTILIZZATO: OLTRE 2.500 TONNELLATE

Le success story dei nostri clienti

Contattaci

Per maggiori informazioni sul trattamento dei tuoi di contatto, consulta la nostra Informativa sulla Privacy.

Grazie per averci contattati!